Degustazione e visita Cantina Jerzu Antichi Poderi

6 luglio 2019 – Quota € 40 a testa

Programma:

Partenza con Sommelier della Fondazione Italiana Sommelier Sardegna alle ore 8.30 per Jerzu.

Arrivo e visita guidata della Cantina: L’accompagnatore racconterà la storia dell’azienda e spiegherà il processo produttivo, visitando i locali di lavorazione e di invecchiamento del vino.

Al termine, visita della showroom con degustazione di 4 vini:

  • Vermentino di Sardegna doc Telavè
  • Cannonau di Sardegna doc Bantu;
  • Cannonau di Sardegna doc Marghia;
  • Cannonau di Sardegna doc Riserva Chuerra

Il tutto sarà accompagnato da assaggi di prodotti tipici sardi (salsiccia, pecorino e pane carasau). Al termine possibilità di acquisti. rientro nel Sarrabus nel primo pomeriggio.

La quota comprende: bus dal Sarrabus, degustazione e visita presso la cantina, Sommelier al seguito, assicurazione Europassistance.

La quota non comprende: extra e mance, tutto quanto non incluso alla voce la quota comprende.

Antichi Poderi Jerzu

Nel 1950, per interessamento del medico condotto di quei tempi, Josto Miglior,personaggio che divenne poi una leggenda in Sardegna, e con l’aiuto di altri illuminati Jerzesi, venne fondata la Cantina Sociale di Jerzu. Quarantacinque soci con i migliori e più antichi poderi di Jerzu lavoravano le uve Cannonau ricavandone l’omonimo vino dal caratteristico sapore e profumo, ricco di corpo e di colore.

Simbolo dell’operosità degli jerzesi, la Cantina «Antichi Poderi di Jerzu», rappresenta il punto d’arrivo di un lungo processo economico del paese e la intuizione di alcuni pionieri dell’imprenditoria agricola locale. La Cantina è ubicata in Jerzu, ridente paese situato a circa 500 mt. sul livello del mare lungo la costa orientale nel cuore dell’Ogliastra, una delle zone più suggestive della Sardegna.

Il territorio è caratterizzato da verdi colline, bianche distese di sabbia finissima, calette immerse nella natura incontaminata, valli e montagne con i tipici tacchi calcarei e boschi secolari che fanno da cornice ai nuraghi, Tombe dei Giganti e Domus de Janas, incancellabili testimonianze di una civiltà millenaria. La montagna regala inoltre una rigogliosa natura fatta di flora e fauna mediterranea.

Info e prenotazioni entro il 29 giugno.