Pasqua e Pasquetta tra i borghi di Umbria e Toscana

Dal 09 Aprile al 15 Aprile 2020 – nave da Olbia

Quota di partecipazione di € 825 a testa in Hotel 3* pensione completa

1° GIORNO: OLBIA-LIVORNO-CHIANCIANO TERME
Ritrovo dei partecipanti, in luoghi da stabilire, sistemazione in pullman GT e trasferimento a Olbia, imbarco sulla confortevole M/N Grimaldi Lines, partenza per Livorno alle 11,00. Pranzo a bordo. Arrivo in serata, sbarco e partenza per Chianciano Terme. Sistemazione nelle camere riservate, in hotel 3*** superior. Cena e pernottamento.

2° GIORNO: CHIANCIANO TERME- SAN GIMIGNANO – MONTERIGGIONI.
Colazione e partenza per S. Gimignano, bellissimo borgo medievale, perfettamente conservato, con le sue torri, alcune delle quali crollate per le guerre fra famiglie nobili. Pranzo tipico tradizionale. Si prosegue a Monteriggioni, uno dei borghi più belli d’Italia, cinto dalla magnifica corona di torri, citato da Dante nella divina commedia. Cena. Alle 21,30, si potrà assistere all’antica “Giudeata” caratteristico corteo sacro composto da 150 rappresentanti in costume, per la processione del Venerdì Santo. Pernottamento.

3° GIORNO: CHIANCIANO-MONTEPULCIANO-PIENZA
Prima colazio- ne e partenza per l’antica città medievale-rinascimentale di Montepulciano, fondata da Porsenna, perfettamente conservata, famosa per la produzione dei vini Rosso e Nobile di Montepulciano, che degusteremo in una cantina del XVI secolo. Pranzo in agriturismo, con propri prodotti. Nel pomeriggio visita guidata di Pienza, la meravigliosa città di Papa Pio II, con il suo grazioso centro storico e il palazzo Piccolomini. Rientro a Chianciano, cena pernottamento.

4° GIORNO: PASQUA – CHIANCIANO – CITTA’ DELLA PIEVE – PANICALE.
Colazione e partenza per Città della Pieve, patria del Perugino, maestro di Raffaello, che qui ha lasciato alcune delle sue opere, nel contesto medievale, tra palazzi nobiliari ed il vicolo più stretto d’Italia, nei locali della Taverna di Palazzo d’Orca, il giorno di Pasqua, va in scena una tradizione che si ripete da più di un quarto di secolo che si intitola I Quadri Viventi, suggestiva ricostruzione della Passione di Cristo. Pranzo tipico tradizionale. Si prosegue per Panicale, un altro dei borghi più belli d’Italia, che si è guadagnato il nome di balcone sul lago Trasimeno, per la sua splendida veduta. In evidenza: l’affresco del Perugino, il piccolissimo, perfetto teatro, la casa di Boldrino, la facciata del 1300. Rientro a Chianciano Terme. Cena e pernottamento.

5° GIORNO: CHIANCIANO – AREZZO
Colazione e partenza per la visita della meravigliosa Arezzo, famosa per la lavorazione dell’oro e per aver dato i natali al Vasari. Pranzo in ristorante tipico. Nel pomeriggio, tempo a disposizione, per visite individuali. Rientro a Chianciano, cena e pernottamento.

6° GIORNO: CHIANCIANO-SIENA-VOLTERRA-LIVORNO
 Colazione e partenza per la visita guidata di Siena, da non perdere il suo splendido Duomo, Piazza del Campo, dove si svolge il famoso Palio, la Torre del Mangia, ecc. Pranzo in ristorante tipico tradizionale. Si prosegue per la visita guidata di Volterra, fantastica città etrusco–medievale: Il Duomo, il palazzo e la piazza dei priori, l’arco etrusco, il palazzo pretorio con la torre del porcellino. Al termine, trasferimento a Livorno, per l’imbarco sulla M/N Grimaldi Lines, sistemazione nelle cabine riservate di 1° Cl e partenza alle 22,30 per Olbia.

7° GIORNO: OLBIA
Arrivo a Olbia alle 8,00, sbarco, sistemazio- ne in bus GT, rientro ai luoghi d’origine e fine dei nostri servizi.

Nb. L’ordine delle visite potrebbe subire delle variazioni in base alla disponibilità dei vari siti, non modificandone il contenuto

LA QUOTA COMPRENDE:
Navetta per Olbia; Tratte navali Olbia/Livorno (Grimaldi Lines); Pullman GT a disposizione; Soggiorno in hotel 3*** sup; Pensione completa bevande incluse; Visite ed escursioni come da programma; Accompagnatore dell’agenzia al seguito.

LA QUOTA NON COMPRENDE:
Quote di servizio € 65,00 (include assicurazione Medico/Bagaglio); Supplemento singola € 125,00; Tas- sa di soggiorno, da versare in loco; Mance, extra di carattere personale e tutto quanto non incluso alla voce “la quota comprende”